Manutenzione e pulizia dell’aerosol

Manutenzione e pulizia dell’aerosol

Al fine di conservare al meglio il prodotto è necessario eseguire delle piccole operazioni di manutenzione. Oltre le solite accortezze, ossia evitare di far cadere l’aerosol, graffiarlo o sballottolarlo troppo spesso, dovremo averne alcune particolari per tenerlo bene nel tempo. Assicuriamoci quindi di utilizzare sempre dei prodotti indicati per il nostro aerosol, di non tenerlo in funzione troppo spesso e troppo a lungo, e di non bagnare le parti elettriche o altre componenti del prodotto. Un’altra buona abitudine che dobbiamo adottare è quella di pulirlo sempre dopo ogni utilizzo. In questa breve guida vedremo come farlo al meglio, in poco tempo e in maniera efficace. Per contenuti simili a questo, e ulteriori consigli sull’aerosol, consultare il sito internet dedicato: www.aerosolmigliore.it.

Una corretta pulizia dell’aerosol ha una doppia funzione: ci consente di igienizzare l’apparecchio, eliminando ogni residuo del farmaco appena nebulizzato, e di farlo durare a lungo nel tempo. Per tali ragioni è sempre bene pulirlo dopo averlo usato. Farlo è semplicissimo, e come prima cosa sarà necessario smontare tutte le parti estraibili. Componenti come l’ampolla si possono lavare direttamente sotto l’acqua corrente – meglio se tiepida o calda – per essere poi asciugate in maniera naturale all’aria o al sole. Sul resto della macchina ci basterà passare un panno umido, che possa eliminare tracce di polvere o di farmaco. Guardiamo bene il foro del boccaglio: se è ostruito allora provvediamo a stapparlo.

Una volta che avremo pulito per bene l’aerosol dobbiamo riporlo nella maniera giusta. L’ampolla deve essere avvolta da un panno: questo eviterà a polvere e detriti di depositarvisi sopra. Inoltre in questa maniera eviteremo che entri in contatto con batteri o altri agenti patogeni, potenzialmente dannosi per chi userà l’aerosol in seguito – soprattutto in caso di malattie polmonari o insufficienza di difese immunitarie. Mascherina, boccaglio e tubi, insieme all’ampolla così avvolta, devono essere messi in un posto fresco e asciutto: l’umidità potrebbe danneggiarli.  

Se vogliamo che il nostro aerosol duri a lungo inoltre provvediamo a sostituire spesso i filtri, e assicuriamoci che il compressore dei nebulizzatori funzioni al meglio. Basterà revisionarlo ogni tanto, e in caso di guasti intervenire tempestivamente sugli stessi.

admin